Ecco l'etno-classico

Armani colora il «suo» uomo di fucsia, Romeo Gigli di tutte le tinte, mentre a Rocco Barocco piace esotico, a Pal Zileri dandy, a Ralph Lauren chic e rilassato

Il giro del mondo in una giornata di Milano Moda dove tutti gli stilisti pensano al viaggio, alle vacanze a un look cosmopolita fatto di pezzi, di fantasie, di forme che spaziano da un capo all'altro della terra. Si comincia con Emporio Armani e l'aria esotica si traduce in stampe colorate, tinte forti come fucsia, lilla, turchese, forme rilassate e vissute che danno l'idea della vacanza. L'etnico è di casa da Giorgio Armani che sottolinea: «L'etnico ti permette digressioni informali, di osare cose che tradizionalmente sono impensabili». Ecco allora che i suoi giovanotti indossano pantaloni larghi appena sotto il ginocchio, camicie stropicciate, maglie rilassate, giacche caban in tinte accese.
Colore, colore, colore anche da Romeo Gigli che veste il suo Ulisse metropolitano con giacche a quadri-piastrella, come maioliche siciliane o provenzali. Irrinunciabile anche la fantasia cashmere per pantaloni e gilet, ma anche pull e microfoulard al collo.
Cashmere ricamato sui bellissimi completi di shantung di Rocco Barocco. In un'oasi ricavata in un vecchio capannone di Milano sfilano gli uomini esotici dello stilista romano. Indossano solo un pareo in vita e tante collane, ma anche belle casacche in lino o maglia ricamate, sahariane iperleggere. Il tutto nei toni naturali dal panna al biscotto, dal tabacco al cacao.
Viaggiatori sempre di fretta, ma capaci di divertirsi e ironizzare sulla moda gli uomini di Moschino. Compaiono dalla porta girevole del grande albergo in calzoncini stretch a righine assortiti alla cravatta, e poi scelgono smoking verde mela o fucsia con rever neri, sulle note di Saturday Night Fever, con accenni di ballo in pedana...
Niente di tutto ciò per Ralph Lauren. Il suo uomo è decisamente e volutamente elegante alla maniera del Grande Gatsby. Completi ricercati in lino bianco o gessati, vestaglie di lino, pantofole di velluto, in clima di totale rilassatezza senza mai perdere di vista la classe.
Super raffinato e attento ai particolari anche il dandy di Pal Zileri che sceglie il gessato per il giorno, ma la sera si lascia andare all'audacia di una giacca formale sì, ma arancio o turchese... in un clima di festa caraibica. (27 giugno 2002)
Nelle foto, dall'alto in basso, un modello di Emporio Armani e due firmati Pal Zileri

Commenti

Per commentare รจ necessario effettuare l'accesso.


Facebook