Zanoja (o Zanoia), Giuseppe

Architetto, pittore e scultore italiano. Canonico di Sant'Ambrogio, compì studi di teologia, letteratura, arte e pittura. Fu professore di architettura presso l'Accademia di Brera (dal 1805) e nel 1807 fu membro, insieme ad Albertolli, Cagnola, Canonica e Landriani, della Commissione d'ornato che si occupò di redigere il piano regolatore di Milano su incarico di Napoleone. Tra i maggiori esponenti del neoclassicismo in Lombardia, a Milano progettò la sistemazione del quartiere di Porta Marengo e la facciata del Duomo, realizzata in collaborazione con Carlo Amati (1806-1813), che concluse una vicenda costruttiva durata secoli. Tra le realizzazioni più significative si ricordano: a Milano, l'altare di Santa Savina nella chiesa di Sant'Ambrogio (1798), l'ampliamento del palazzo della Canonica (1798-1802), Porta Nuova (1810-1813) e casa Brioschi in piazza San Fedele (distrutta) e all'Isola Bella la sala delle Colonne e l'oratorio di Palazzo Borromeo (1794-1795). Fu anche autore di alcuni scritti di architettura e di commedie, satire e poesie in dialetto lombardo.

La scheda:

Zanoja (o Zanoia), Giuseppe (Genova 1752 - Omegna 1817 )

Commenti

Per commentare รจ necessario effettuare l'accesso.


Facebook